Telegram, l’alternativa “gratuita” a WhatsApp per iOS e Android

Telegram, l’alternativa “gratuita” a WhatsApp per iOS e Android
TecnoYouth

telegram-vs-whatsapp

Telgram in queste ultime ore sta facendo parlare tantissimo di se, infatti dopo i problemi che abbiamo visto nella giornata di ieri con WhatsApp, ma sopratutto dopo l’acquisto di tale applicazione da parte di Facebook, moltissime persone stanno migrando su un’altra tipologia di programmi.

Come ben saprete WhatsApp vanta ormai tantissime utenze, ma tuttavia a molti non è andata giù l’idea della vendita al colosso dei social, ovvero Facebook e nella giornata di ieri tantissime persone si sono iscritte a questo nuovo programma di instant messagging.

Diciamo che molti utenti hanno avuto il timore della privacy dei propri dati cercando di chiudere in maniera del tutto definitiva il proprio account di WhatsApp, ma non rinunciando a questo particolare programma hanno deciso di migrare ad un app che facesse lo stesso “lavoro”, ma gratuita, stiamo parlando di Telegram.

Proprio nella giornata di ieri siamo venuti al conoscenza del fatto che questo nuovo programma ha avuto un sacco di nuove iscrizioni,le quiali ci hanno permesso di mettere in risalto tale notizia e sopratutto per rendervi partecipi del fatto che esistano al giorno d’oggi ancora delle applicazioni che possono sostituire WhatsApp senza grossi problemi.

Infatti nella giornata di ieri abbiamo avuto modo di vedere tramite un tweet dalla pagina ufficiale di Telegram, il fatto compiuto, ovvero vi sono state più di 500000 utenze, che si sono iscritte a questa nuova app, ricordiamo è disponibile per tutti e due gli OS mobili maggiori, ovvero Android ed iOS.

WhatsApp

Noi non abbiamo avuto modo di provare ancora in prima persona quest’applicazione, ma comunque ci siamo documentati e i primi utenti si stanno trovando davvero molto bene, sappiamo inoltre che ci sono delle diverse applicazioni, le quali potranno sostituire il colosso della messaggistica istantanea come l’imponente WeChat, che abbiamo imparato a conoscere.

Sta di fatto che solo a voi tocca scegliere, tuttavia ognuno è libero di prendere la propria decisione se continuare ad utilizzare WhatsApp oppure migrare verso un altro applicativo che lo potrà sostituire in maniera definitiva.

Telegram, l’alternativa “gratuita” a WhatsApp per iOS e Android
TecnoYouth