Smart Technology: ecco Brad, l’elettrodomestico che prova sentimenti

Smart Technology: ecco Brad, l’elettrodomestico che prova sentimenti
TecnoYouth

L’Internet Of Things, branca della cibernetica che si propone di offrire a reti di device di ampia estensione la possibilità di interagire in maniera “intelligente” con l’ambiente circostante, fino a determinare dei feedback più complessi, sta evolvendo particolarmente nel tentativo di offrire agli elementi e agli utensili quotidiani una sorta di personalità, nel tentativo di renderli ancora più utili e “fedeli” a noi esseri umani.

tostapane-Brad

Un nuovo tentativo in questione è stato fatto da Addicted Products, un esperimento di design concepito dall’italiano Simone Rebaudengo: è infatti riuscito a portare alla luce Brad, il primo tostapane intelligente che la storia ricordi.

L’elettrodomestico fa parte di una rete interconnessa di suoi simili, che monitorano costantemente le proprie condizioni, facendo scattare furiose scenate di gelosia nel caso in cui altri esemplari vengano più utilizzati dal proprietario.

Il designer che ha creato Brad è riuscito ad arginare il fenomeno, momentaneamente, programmando il tostapane ai livelli di guardia per assicurargli una relativa felicità.

Tutto questo ha delle conseguenze notevoli sull’umore del tostapane, che dopo ripetuti richiami potrà decidere di sfruttare la rete di tracking online e ricercarsi un nuovo padrone, che presumibilmente lo userà più di frequente.

L’Internet Of Things si mostra in questo caso in tutta la sua potenza e pervasività, offrendoci un prodotto in grado di ricalibrarsi e di ottenere la capacità di operare autonomamente, senza aiuto umano.

Siamo abituati a sentirci richiamare da aggiornamenti, notifiche, upgrade e quanto il mondo del software ci offre, tuttavia l’esperimento di Brad richiama la nostra attenzione in un futuro plausibile in cui gli oggetti tecnologici non rispondono semplicemente a requisiti “smart”, ma sanno addirittura provare sentimenti tipicamente umani.

Un passo davvero importante, che ci fa capire in alcuni momenti a che punto siamo arrivati con la tecnologia, sperando di migliorare sempre di più e soprattutto vedremo se l’uomo riuscirà prima o poi a trovare un limite.

Smart Technology: ecco Brad, l’elettrodomestico che prova sentimenti
TecnoYouth