Come ridurre dimensioni foto: come farlo su PC, smartphone e Mac

Puoi subito tirare un sospiro di sollievo: se sei alla ricerca di un metodo veloce per sapere come ridurre dimensioni foto, questa guida fa proprio al caso tuo. Analizzeremo i sistemi più semplici e rapidi per portare a termine un’operazione per nulla complicata se si seguono pochi e semplici passaggi.

Operazione che, tra l’altro, può portare a tutta una serie di vantaggi: sarà molto più semplice poter inviare, anche tramite mail, immagini che inizialmente sforano alcuni limiti di grandezza, caricare senza assilli tutte le foto che si vuole sui blog e siti web che gestiamo, o più semplicemente fare spazio sul proprio disco fisso.

Come detto, andremo a scovare i migliori metodi per ridurre dimensioni foto in qualsiasi contesto: su mobile (con iOS e Android) su PC (Windows e MAC) o anche tramite strumenti online, ovviamente gratuiti.

In un batter d’occhio avrai ottenuto il risultato che cercavi, senza peraltro perdere in qualità nelle immagini che intendi ridimensionare.

[Toc]

Programmi per ridurre dimensioni foto su Windows

PAINT

Di certo il metodo più rapido che permette di rimpicciolire foto su Windows è Paint, un programma che hai già installato sul tuo PC e che è davvero molto semplice da utilizzare.

Ridimensiona con Paint

Andiamo a scoprire quali sono i passaggi fondamentali per raggiungere il nostro obiettivo.

  1. Seleziona la foto da modificare e clicca col tasto destro del mouse: troverai una voce “Apri Con” che a sua volta genererà un ulteriore menu a tendina. Tra i programmi che compariranno dovrai appunto selezionare Paint.
  2. A quel punto dovrai selezionare “Ridimensiona“, una voce che troverai nella barra degli strumenti in alto (quella che contiene a destra anche la tavolozza dei colori).
  3. Si aprirà una nuova piccola finestra: di default troverai la foto nelle sue percentuali (ovviamente si parte dal 100%). Potrai operare in questo modo o scegliendo “Pixel” se vuoi una dimensione esatta della larghezza o lunghezza. Lasciando spuntata l’opzione “Mantieni Proporzioni”, Paint riesce a ridurre dimensioni foto senza alcuna distorsione, diminuendo la larghezza o lunghezza in proporzione rispetto al valore da te inserito.
  4. A quel punto cliccherai su “Ok” e avrai davanti il risultato della modifica. Nel caso in cui dovesse già sembrarti opportuno, puoi salvare l’immagine sovrascrivendola a quella originaria cliccando sul floppy-disk in alto a sinistra nella barra di stato, o salvarla con un nuovo nome recandoti su “File-Salva Con Nome“. In quest’ultimo caso, tra l’altro, potrai scegliere anche l’estensione della nuova immagine generata e dove salvarla.

FILEminimizer Pictures (BALESIO)

Un altro software utile a ridurre dimensioni foto su Windows è FILEminimizer Pictures, firmato Balesio.

Si tratta in questo caso di un programmino leggero da scaricare (gratuitamente, meglio sottolinearlo) che tra l’altro mette a disposizioni un paio di features particolarmente interessanti.

Ridurre immagini con FILEminimizer Pictures

Insomma, se Paint vi è sembrato troppo basico, in questo caso avrete uno strumento più completo e ugualmente performante.

Anche in questo caso, vediamo come ridurre dimensioni foto su FILEminimizer Pictures in pochi passi.

  1. Scarica il programma recandoti su questo link e cliccando su “Download gratuito
  2. Dopo aver salvato il file di Setup da cui dovrai far partire l’installazione, presta attenzione ad una finestra che si aprirà durante questo processo. Ti verrà chiesto se vuoi scaricare anche l’uploader automatico per Facebook. Se sei un tipo particolarmente social e che ama condividere le proprie foto con gli amici, puoi provare questo strumento davvero comodo.
  3. Una volta completata l’installazione, avvia il programma. Anche in questo caso l’interfaccia è molto semplice e basterà recarsi su “Apri File” per selezionare la foto da rimpicciolire.
  4. Una delle funzioni che rende particolarmente pratico questo programma è la possibilità di ottimizzare più foto in contemporanea. Potrai selezionare più immagini tenendo premuto il tasto “Ctrl” e facendo clic col tasto sinistro del mouse sui file desiderati.
  5. Le immagini selezionate saranno così inserite nella finestra “File da ottimizzare”, dove troverai anche il “peso” di ciascuna immagine.
  6. Dopo aver cliccato su “Ottimizza file” e scelto dove salvare i nuovi file ottimizzati, nella finestra che apparirà vedrai la differenza tra il “prima e il dopo”, con indicata anche la percentuale di riduzione. Insomma, semplice e pratico.

Puoi tuttavia approfondire l’utilizzo di altri strumenti, nell’articolo dedicato ai programmi per modificare foto PC, ci sono tanti consigli utili e altri programmi che potresti utilizzare.

Programmi per ridurre dimensioni foto su OS X

ANTEPRIMA

Proprio come Windows, anche OS X possiede un comodissimo programma “di serie” che consente di operare a proprio piacimento sulle foto e di poter quindi ridurre dimensioni foto in modo davvero semplice.

Il programma, almeno voi che possedete un Mac, l’avrete di certo già sentito nominare: Anteprima.

In questo caso dovrai cliccare due volte di seguito col tasto sinistro del mouse sulla foto in questione ed esportarla poi nell’applicazione che dopo pochi attimi sarà ben visibile sul tuo schermo.

A quel punto avrai due possibilità principali per arrivare al tuo obiettivo: operare sulla qualità dell’immagine (diminuendola si riduce proporzionalmente anche il suo peso) o, anche in questo caso, andare a modificare le dimensioni.

  • Nel primo caso dopo aver cliccato su “File-Esporta” e aver selezionato il formato desiderato per il nuovo file che andrai a generare, dovresti dover avere a disposizione la voce “Formato”. Cliccandoci sopra apparirà un’ulteriore didascalia, “Qualità“, accompagnata da un cursore a video che consentirà di regolare questo dettaglio. Prima di salvare la nuova immagine, nella parte inferiore della nuova finestra che si è aperta troverai anche l’anteprima del nuovo “peso” del file che verrà creato. Insomma, puoi farti un’idea sul risultato ancor prima di creare un nuovo file.
  • Se invece vuoi operare nuovamente sulle dimensioni, dovrai selezionare in alto a destra, nella barra menu, prima “Strumenti” poi “Regola Dimensione…”. Anche in questo caso avrai i valori in pixel di larghezza e altezza e proprio come su Paint potrai lasciare attiva l’opzione di ridimensionamento proporzionale. Dopo aver scelto i nuovi valori, sempre in basso ti verrà indicata il nuovo peso complessivo dell’immagine generata. Se per te va bene, clicca su Ok e poi chiudi l’anteprima dell’immagine in alto a sinistra, come d’abitudine.

Come ridurre dimensioni foto su OS X, Linux e Windows

XnConvert

Diciamo da subito che Anteprima è tra i migliori strumenti possibili su Mac per ridurre dimensioni foto, ma per chi volesse esplorare nuove opzioni che consentano di applicare anche un buon livello di personalizzazioni, ci sono diversi programmi che riescono a svolgere questo compito.

come rimpicciolire foto con Xnconvert

Oggi vi parliamo di XnConvert un software che, lo precisiamo per completezza di informazione, è disponibile anche per gli utenti Windows e Linux.

Per prima cosa, come sempre, basterà scaricare gratuitamente il programma gratuitamente cliccando su questo link (dove bisognerai scegliere la versione adatta al tuo sistema operativo).

La procedura d’installazione è particolarmente semplice, basterà seguire le istruzioni a video dopo aver aperto il file di Setup.

Una volta aperto il programma, che può operare su circa 500 formati, bisognerà cliccare su “Aggiungi File“, voce che troverai in basso a sinistra.

Dopo aver caricato l’immagine (o le immagini) da ottimizzare, riuscirai a ridurre dimensioni foto seguendo questo percorso: “Azioni-Aggiungi Azioni-Immagine-Ridimensiona“.

Una volta effettuati questi quattro passaggi, potrai impostare a tuo piacimento le nuove dimensioni della foto da rimpicciolire oppure scegliere nel menu a tendina relativo le varie opzioni dei formati predefiniti che fornisce il software.

Particolarmente interessante la funzione del “Prima e Dopo” (troverete le opzioni direttamente nell’anteprima dell’immagine) che ti consentirà di capire soprattutto se la qualità della foto modificata può comunque essere soddisfacente.

Una volta appurato ciò, clicca su Converti e in un battibaleno avrai la tua immagine alleggerita e pronta a qualsiasi tipo di utilizzo.

Migliori metodi per ridurre dimensioni foto online

Anche online, utilizzando qualsiasi browser, hai a disposizione un’incredibile quantità di strumenti utili per modificare le proprie immagini ed effettuare una serie di operazioni che alla fine riusciranno ad alleggerirle ed evitare i vari problemi a cui accennavamo all’inizio di questa guida.

Ve ne segnalo due, piuttosto diversi ma che comunque compiono il loro dovere egregiamente e, lo sottolineiamo ancora una volta, lo fanno in modo totalmente gratuito per noi utenti.

Compressjpeg.com

Il primo è compressjpeg.com. In questo caso la pagina che vi si aprirà davanti è molto basica, non ci sono particolari degni di nota (certo, la pubblicità è forse un po’ invasiva, ma pazienza…). L’unico compito che svolge compressjpeg è un’ottimizzazione “secca” delle foto da voi selezionate, senza nessun tipo di personalizzazione da parte tua.

Ridurre foto con compressjpeg

Per prima cosa devi scegliere uno dei tre formati proposti (JPEG, PNG e PDF) poi scrollare in basso passando quindi il banner orizzontale posto subito dopo e selezionare “Carica i File”.

Si aprirà la “solita” finestra che ti permetterà di navigare nel tuo PC e andare così a pescare fino a 20 immagini che potrai ottimizzare contemporaneamente.

Una volta effettuata la scelta, infatti, il processo parte in automatico e in pochi istanti ti verrà segnalato di quanto la foto è stata alleggerita (le percentuali sono solitamente davvero molto alte e la qualità non ne risente in particolar modo).

A quel punto per recuperare le foto ridotte basterà cliccare su “Scarica Tutto” e scegliere dove salvare le nuove immagini. Facile, vero?

Resizeyourimage.com

E’ più completo, ma sempre gratuito, Resizeyourimage.com che consente, proprio come Paint e Anteprima di andare ad operare anche sulle dimensioni effettive ed assicurarsi quindi un buon livello di personalizzazione dei risultati ottenuti.

Ridimensionare foto con resizeyourimage

Come in tutti gli esempi riportati in questa guida, il programma è molto semplice da usare. Una volta selezionato “Scegli File” si potrà andare a recuperare la foto da modificare che verrà poi caricata in pochi istanti.

Nel menu laterale sono presenti così gli strumenti base per qualsiasi foto-editing, tra cui, appunto, larghezza e altezza.

Se non vuoi andare troppo per il sottile, basterà scegliere l’opzione “diminuire” e l’immagine si rimpicciolirà ad ogni clic, ovviamente mantenendo le proporzioni originali.

Una volta arrivato al risultato sperato, clicca su “Pronto“: verrà caricata una nuova pagina con tutte le informazioni del nuovo file, compresa la percentuale di qualità conservata e, ovviamente, la nuova dimensione totale.

L’ultimo passaggio è, quasi superfluo sottolinearlo, il clic su “Salvare” che ti consentirà il salvataggio in locale della foto.

Migliori App per ridurre dimensioni foto su Android

Su Android ci sono davvero tantissime app gratuite per ridurre dimensioni foto (ti posso citare ad esempio Image Shrink, Photoczip, Photo & Picture Resizer o anche Reduce Photo Size) ma probabilmente la più completa è Photo Compress (attualmente su Play Store è disponibile la versione 2.0).

Dopo averla scaricata dallo store digitale e averla avviata si avvia un menu spartano ma completo. Si potrà così scegliere di selezionare la foto dai propri album salvati sullo smartphone, scattarne direttamente una dalla fotocamera o scegliere di selezionare più di un file da comprimere.

Ci interessa soprattutto la prima opzione e, dopo aver scelto l’immagine da editare ti troverai di fronte 4 scelte:

  1. Compress Image (che a sua volta si divide in Quick Compress e Compress) opererà direttamente sulle dimensioni del file, andando ovviamente ad intervenire sulla qualità dell’immagine (scegliendo Compress tale valore può essere scelto a proprio piacimento).
  2. Con Resize Image (anche in questo caso avrai a disposizione Quick Resize e Resize) si potranno impostare nuovamente le dimensioni della foto, scegliendo quindi larghezza e lunghezza e se mantenere la proporzione originale.
  3. Crop Image che permette invece il semplice “taglio” di alcune parti dell’immagine.
  4. Save & Close che, come facilmente intuibile, permetterà di salvare sul proprio smartphone (scegliendo Replace & Exit, poco più in basso, si sovrascrive il file originale) il lavoro svolto.

Migliori app per ridurre dimensioni foto su iOS

Ovviamente anche su iOS è possibile ridurre dimensioni foto tramite alcune app gratuite (che contengono sì acquisti in-app ma che, alla fine, nella maggior parte dei casi riescono a svolgere alla grande il compito richiesto).

Ti linko di seguito alcune di queste (Desqueeze, iResize, Image Resizer, Image Size), ma è ancora una volta la facilità e l’immediatezza d’uso che devono essere premiate in questa guida.

Ed è perciò che il consiglio è quello di utilizzare Foto Compress una delle applicazioni più apprezzate su App Store.

Foto compress iOS

La dovresti preferire perché va direttamente al sodo e punta a ridimensionare le foto, e guadagnare così spazio sul proprio iPhone, in pochi passaggi.

La stessa feature che consente di modificare e ottimizzare più immagini in contemporanea fa intuire che quest’app è particolarmente indicata a chi ha necessità di guadagnare un po’ di memoria senza metodi troppo complicati.

Dopo aver scaricato Foto Compress e aver scelto il pulsante OK all’avvio dell’applicazione, bisognerà scegliere il tasto “+”, situato in alto, per scegliere il/i file su cui lavorare. Ricordati, nel caso, di concedere i permessi all’app di entrare nelle tue gallerie.

A questo punto dovrai soltanto scegliere due parametri: con “Qualità immagini” e “Riduci dimensioni immagine per:” sarai tu a determinare il grado di ottimizzazione e, di conseguenza, lo spazio che andrai a risparmiare (un valore che vedrai costantemente aggiornato nella barra in alto, assieme a quello relativo alla memoria ancora disponibile).

Con “Anteprima“, invece, potrai dare subito un occhio alle differenze con l’immagine originale. Se tutto ciò ti convince, devi scegliere “Continua“, dove salvare il nuovo file e pazientare pochi secondi affinché venga completata l’operazione.

Con “Termina” il salvataggio verrà confermato e potrai trovare la nuova foto ridimensionata nel percorso scelto in precedenza.

Insomma, come vedi ci sono tantissimi modi per ridurre dimensioni foto: pur trattandosi di strumenti gratuiti, in alcune occasioni avrai a disposizione strumenti anche più complessi che ti aiuteranno a customizzare ulteriormente il lavoro finale.

Di certo c’è solo l’imbarazzo della scelta per capire quale sia il modo più adatto al risultato finale che cerchi. Facci sapere nei commenti com’è andata e se questa guida ti è stata realmente d’aiuto!

L’articolo Come ridurre dimensioni foto: come farlo su PC, smartphone e Mac proviene da TecnoYouth.


Source: New feed


Warning: Use of undefined constant rand - assumed 'rand' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/sonyo884/public_html/wp-content/themes/portal/single.php on line 23