Call Of Duty: GHOSTS Devastation, le caratteristiche del nuovo DLC

Call Of Duty: GHOSTS Devastation, le caratteristiche del nuovo DLC
TecnoYouth

Call Of Duty: GHOSTS, non smette di far parlare di se, infatti nonostante le numerose critiche lanciate dal pubblico, un pubblico spaccato a metà, Activision non smette di lavorare, rilasciando puntualmente aggiornamenti, patch, micro-items e DLC.

Perché è di DLC che andremo a parlare e, per la precisione, del secondo capitolo: DEVASTATION.

Call Of Duty Ghost Devastation

Dopo circa 3 mesi dal lancio della prima espansione, Onslaught, che portò con se un nuovo capitolo della saga Extinction, 4 nuove mappe multiplayer ed una nuova arma ibrida, il Maverick, CoD si rinnova dando ai propri fans altrettante novità.

Troveremo infatti quattro nuove mappe multiplayer:

  1. Ruins, ambientata tra le rovine maya, in cima a una montagna o tra la giungla, offre un’interscambiabilità nel gameplay. Dall’appostamento all’azione, grazie alla rigogliosa vegetazione e dalle gallerie sotterranee, perfette per aggirare il nemico. Completando le direttive, si potrà ‘attivare’ un vulcano, portando un po’ di dinamicità nel gioco.
  2. Behemot, dove saremo ingaggiati all’interno di un centro scavi, nei pressi di un enorme escavatore. Anche qui, come per la precedente mappa, completando le direttive potrete pilotare un elicottero d’assalto seminando morte.
  3. Unearthed. Questa non è altro che un rifacimento di DOME, mappa già famosa in Modern Warfare 3, ritoccata in chiave moderna essendo ambientata ora in uno scavo alieno, ma sempre di piccole dimensioni  come la sua antenata per favorire chi predilige gli scontri frenetici. Portare a termine le direttive qui significatrasformarsi in Predator. Capirete anche voi i benefit che porta: invisibilità, armi potenziate, visione termica e come ultima chicca, un’esplosione nucleare.
  4. Collision, mappa di medie dimensioni, realizzata nei pressi di un ponte distrutto dalla collisione con una nave. Rottami, lamiere, veicoli infuocati la faranno da padrona. Il bonus dato dalle direttive sarà un lancio di bombe a tappeto su tutta l’area grazie ad un veivolo, l’A-10 Warthog.

Un nuovo capitolo della modalità “survival” Extinction, che prenderà il nome MAYDAY. Questa volta ci troveremo al largo dell’oceano, su un’imbarcazione alla deriva nel Pacifico, dove dovremo indagare su una forte e misteriosa presenza aliena. Troveremo due nuove razze a renderci difficile il nostro compito ma anche un nuovo arsenale pronto per loro.

Una nuova arma, il RIPPER, versatile e personalizzabile. Potremo switchare la configurazione della nostra mitraglietta per farla diventare un fucile d’assalto. Cambieranno i valori come rateo di fuoco, portata e stabilità, ma permetterà al giocatore di cambiare tattica nel mezzo della partita senza obbligarlo a cambiare classe.

Non ci rimane altro che provare questo nuovo contenuto aggiuntivo, ma ci risentiremo per una recensione dettagliata una volta che lo avremo sottomano.

Via

Call Of Duty: GHOSTS Devastation, le caratteristiche del nuovo DLC
TecnoYouth